Pink Floyd Brain Damage

Il pazzo è sull’erba,
il pazzo è sull’erba,
e ricorda giochi, corone di margherite e risate.
Bisogna tenere i matti sul percorso giusto.

Il pazzo è nella sala,
i pazzi sono nella mia sala,
il giornale tiene le loro facce rivolte al pavimento
e ogni giorno il ragazzo dei giornali ne porta di più,
e se la diga crolla molti anni troppo presto
e se non c’è spazio in cima alla collina
e se anche la tua testa scoppia di oscure inquietudini
ti incontrerò sul lato oscuro della luna.

Il pazzo è nella mia testa,
il pazzo è nella mia testa,
tu sollevi la lama, procuri i cambiamenti,
mi curi sino a quando sono rinsavito,
chiudi la porta
e butti via la chiave.

C’è qualcuno nella mia testa ma non sono io
e se la nube esplode, un tuono nel tuo orecchio
gridi ma nessuno sembra udirti,
e se il gruppo di cui fai parte inizia a suonare melodie diverse
ti incontrerò sul lato oscuro della luna.

Non riesco a pensare a niente da dire tranne…
penso che sia straordinario! HaHaHa!

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: