Archivio per la categoria 1473403

Fallacies

Descrizione delle fallacy

Per capire cos’è un errore argomentativo (fallacy), bisogna capire cos’è un’argomentazione. Molto brevemente, un’argomentazione consiste di una o più premesse ed una conclusione. Una premessa è un’affermazione (una frase che è o vera o falsa) offerta a supporto della tesi che viene proposta, che è anche la conclusione (la quale è pure una frase che è o vera o falsa).

Ci sono due tipi principali di argomentazione: deduttiva e induttiva. In una argomentazione deduttiva le premesse danno (o sembrano dare) completo supporto alla conclusione. In un’argomentazione induttiva le premesse danno (o sembrano dare) un certo grado di supporto non completo alla conclusione. Se le premesse danno il grado richiesto di supporto alla conclusione, allora l’argomentazione è buona. Una buona argomentazione deduttiva è nota come argomentazione valida ed è tale che se tutte le sue premesse sono vere, allora la sua conclusione deve essere vera. Se tutta l’argomentazione è valida e ha premesse realmente vere, allora la sua conclusione deve essere vera e l’argomentazione si dice corretta. Se non è valida o ha una o più premesse false, sarà scorretta. Una buona argomentazione induttiva è conosciuta come un’argomentazione forte (o “stringente”). È tale che se le sue premesse sono vere, è probabile che le sue conclusioni siano vere.

Parliamo, molto in generale, di errori in un ragionamento. Questi differiscono dagli errori fattuali, che sono semplicemente l’aver torto sui fatti. Per essere più specifici, una fallacy è un'”argomentazione” nella quale le premesse date per la conclusione non danno il necessario grado di supporto. Una fallacy deduttiva è un’argomentazione deduttiva non valida (potrebbe avere tutte premesse vere ed avere comunque una conclusione falsa). Una fallacy induttiva è meno formale di una deduttiva. Sono semplicemente argomentazioni che sembrano argomentazioni induttive, ma le premesse non danno abbastanza supporto alle conclusioni. In questi casi, anche se le premesse fossero vere, le conclusioni non avrebbero maggiore possibilità di essere vere.

Esempi

Argomentazione deduttiva

Premessa 1: Se Bill è un gatto, allora Bill è un mammifero.

Premessa 2: Bill è un gatto.

Conclusione: Bill è un mammifero.

Argomentazione induttiva

Premessa 1: La maggior parte dei gatti americani sono gatti domestici.

Premessa 2: Bill è un gatto americano.

Conclusione: Bill è un gatto domestico.

Errore fattuale

Columbus è la capitale degli Stati Uniti.

Errore deduttivo

Premessa 1: Se Portland è la capitale del Maine, allora è nel Maine.

Premessa 2: Portland è nel Maine.

Conclusione: Portland è la capitale del Maine.

(Portland è nel Maine, ma Augusta è la capitale. Portland è comunque la più grande città del Maine.)

Errore induttivo

Premessa 1: Appena arrivato in Ohio, ho visto uno scoiattolo bianco.

Conclusione: Tutti gli scoiattoli dell’Ohio sono bianchi.

(Anche se ci sono davvero molti scoiattoli nell’Ohio, quelli bianchi sono molto rari.)

viaFallacies.

Lascia un commento